QUESTA E’ BELLEZZA n.1

La bellezza è una parola, un semplice termine, il quale contiene l’essenza del piacere, dello stupore, della meraviglia.

Il bello ha avuto varie declinazioni, quella più nota è di Winckelmann: il bello ideale, così bello da non esistere in natura.

Bene, nelle “Tre Grazie” dello scultore Antonio Canova troviamo tale bellezza.

Possiamo osservare quella meraviglia che pur non esistendo in natura, ma solo nel pensiero, prende vita e viene personificata in queste tre figure.

Il marmo ci restituisce l’essenza divina, il gusto dell’attenzione e quel sentimento che guarda alla classicità di un’era che proprio come il bello ideale di Winckelmann non è presenta ma rinasce, prima dalle mani di Michelangelo ed ora di Canova, definito il nuovo Fidia.

Davanti alle Tre Grazie possiamo solo guardarle ed aspettare che chinino la testa per osservare, chi come il visitatore le ammira con stupore attendendo la parola del bello ideale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *